Seguiteci: Facebook Twitter Google Plus
 

Falsi miti sulla seduzione e sui rapporti di coppia

I falsi miti più comuni della seduzione, sfatarli è uno degli obbiettivi più basilari dell'aspirante seduttore.

Falsi miti sulla seduzione

Troviamo falsi miti in quasi tutti i fenomeni sociali e ce ne sono un gran numero in rapporto con la seduzione. Comprendere questi miti è importante, in quanto influenzano le nostre prestazioni e la nostra efficacità nell'arte di sedurre. Liberarsene è vitale per progredire come seduttore.

Malgrado il fatto che i miti sulla seduzione siano così numerosi, ci limiteremo a enumerare soltanto quelli principali, lasciando il compito al lettore di dedurre gli altri, in quanto questi ultimi non sono altro che variazioni o derivazioni di quelli che illustreremo.

  1. Mito: Bisogna essere ricchi, famosi o entrambi per sedurre le donne
  2. Realtà: Certo, tutto dipende da quello che cercate. Se siete ricchi potete pagarvi 5 escort al giorno e così risparmiate pure tempo. Se invece siete di quelli che non amano soltanto il sesso bruto e prosaico, ma amano anche corteggiare e sedurre, allora è tempo di imparare a farlo. Quindi un uomo ricco deve possedere anche altre qualità, altrimenti sarà sempre amato per interesse e sconfitto da chi essercita vero fascino. Se invece siete famosi, certo avrete molte fans che vi sognano ma... sognano voi, oppure il personaggio-prodotto che rappresentate? Ancora una volta rischiate di cadere nel falso amore, oppure nella delusione di Brigitte Nielsen, tanto per fare un esempio, questa star degli anni 1980 che si innamorò di Rocky e finì disincantata dal vero Sylvester Stallone, con il quale divorziò dopo appena due anni di matrimonio.

    Quasi tutte le star si uniscono con gente del loro livello, così come la maggior parte dei ricchi si uniscono con altri ricchi. Stiamo tornando a una nuova aristocrazia, oppure le cose non si sono mai evolute ma sono cambiate soltanto le etichette?

    In parte, certo in parte tutto questo quadra, ma fino a un certo punto. In realtà, a radice di tutto questo - concetto di mésalliance compreso - c'è una regola abbastanza elementare della natura umana:

    Regola fondamentale della natura umana no. 1: Ognuno nella vita vuol essere scelto per quello che è, non per quello che fa o per quello che ha.

    Il povero potrebbe essere attratto dal ricco per interesse, oppure per ottenere un indubbio beneficio in caso di divisione di beni, il celebre potrebbe attrarre qualcuno per il personaggio che rappresenta, oppure per semplice vanità, tutte ragioni superficiali che non fanno la felicità di nessuno. Anche volendo avere solo avventure, si rischia coninuamente che il povero o il fan denuncino la celebrità per trarne beneficio e il mondo è pieno di questi esempi.

    Ma la ragione più importante per la quale non si può contare sul potere, la ricchezza o la celebrità è questa: sono cose che non hanno nulla a che vedere con la seduzione. Questo è un corso di seduzione per chi vuol imparare a sedurre. Se avete un Ferrari e volete sedurre, parcheggiatelo lontano, anzi nascondetelo, perché state barando, la seduzione è l'arte pura e dura di sedurre il prossimo, non sono ammessi trucchi del genere, è come fare un esame e sbirciare il fogliettino di carta, se non ti beccano superi l'esame, ma non hai imparato nulla. Tutto chiaro?

    Casanova, per esempio, non era certo ricco e ancor meno famoso (ai suoi tempi), anzi, spesso faceva il ruolo del sovraintendente o del servo, eppure è stato uno dei più grandi seduttori della storia. In altri termini, i vantaggi materiali possono agevolarvi il compito, ma si tratta di vantaggi passivi. La seduzione è invece un talento attivo. Potremmo servircene essendo ricchi, poveri, famosi o sconisciuti. Il vero seduttore riesce a sedurre sempre a causa delle sue capacità personali, poco importa la sua ricchezza o fama.

    Lamentarsi di non essere ricchi o famosi è uno degli errori più tipici, una scusa per giustificare i nostri insuccessi. Lagnarsi è sempre la soluzione più facile, anche se non è rimedio di nulla.

    E poi quanti di voi hanno la possibilità di diventare ricchi o famosi dall'oggi all'indomani? Si può contare su una cosa del genere? I sogni sono mete senza data di adempimento. È pensare a un traguardo senza conoscere il modo di raggiungerlo e senza segnare le tappe. Certo possiamo sempre diventar ricchi, ma non è un requisito per sedurre ed è stupido contare su un'eventualità che non dipende da noi la maggior parte delle volte.

  3. Mito: Bisogna essere belli per sedurre
  4. Realtà: Le donne amano essere sedotte e corteggiate da uomini veri, non vanno certo alla ricerca di ragazzi carini e delicati. La bellezza dell'uomo non ha lo stesso significato che nella donna, anche se da sola non è mai sufficiente, neppure nelle donne. L'uomo che seduce è spesso interessante, maschile, sicuro di sè, romantico, coraggioso, virile, ecc. In breve, possiede tutte queste qualità tipicamente maschili che piacciono alle donne. Certo l'apparenza e soprattutto la presenza aiutano. Ma c'è di più!

  5. Mito: Siate gentili, accomodanti e complacenti e avrete sesso
  6. Realtà: Un uomo che è troppo gentile o che è sempre disponibile è spesso poco interessante. Non si deve confondere tra romanticismo e servilismo. L'uomo romantico fa delle avances, è dolce e galante ma non è servizievole. Mantiene le sue posizioni e all'occorrenza riserba tratti misteriosi e imprevedibili. E si fa desiderare tutte le volte che è necessario. Mentre invece essere gentili e accomodanti è qualcosa che ci rende prevedibili, ci converte in vittime, la subiamo e non l'attiriamo più. Un tale uomo emana spesso insicurezza e un bisogno di affetto, tutte cose umane, certo, ma il bisogno non è interessante quando si tratta di sedurre, di attirare e di conquistare.

  7. Mito: Date consigli a una donna e quella vi amerà
  8. Realtà: Molti uomini credono che facendo aprire emozionalmente una donna, questa si interesserà a loro. Per esempio una donna può chiedere dei consigli a un amico sui suoi problemi sentimentali con un altro. È un caso tipico. Se avete solo un interesse amichevole nei suoi confronti, allora fate pure, le farete del bene. Ma se vi interessa e credete che restando all'ascolto dei suoi problemi riuscirete ad attirarla, allora state perdendo il vostro tempo.

    Regola Fondamentale Della Seduzione n. 9: Le donne sono speciali per catalogare gli uomini. Vi mettono subito nella categoria dell'amico o in quella del pretendente.

    Una donna che vi considera un semplice amico non si interesserà a voi soltanto perché le date buoni consigli. Le donne sono attratte dagli uomini che le seducono, non dagli amici comprensivi. Se siete solo un amico zelante, lei continuerà a darsi a tutti quelli che non sono abbastanza sensibili per capirla e probabilmente tornerà a voi per chiedervi consiglio sulla sua ultima relazione.

    Non siate mai i consiglieri di una donna. La cosa migliore che potete fare è provare a sedurla, con mezzi più appropriati. Certo potete essere rapidi o darvi il vostro tempo, ma dovete sempre restare interessanti senza commettere l'errore di fare gli psicologi. Di professionisti nelle consulenze ce ne sono a migliaia e voi probabilmente non siete uno di questi. Pensate meglio le cose.

  9. Mito: Sedurre le donne è troppo difficile
  10. Realtà: Tutto è difficile all'ora di impararlo per davvero e la seduzione non fa eccezione. Ma la difficoltà è necessaria per ottenere delle cose. Se siete qui, vuole dire che la seduzione vi interessa e la motivazione fa già la metà del lavoro. Certo non tutti diventano grandi seduttori. Ma la seduzione è più facile dell'arte. Non avete bisogno di diventare un maestro della seduzione per avere risultati soddisfacenti, che tutti, con un pò di lavoro possono raggiungere.

  11. Mito: Ogni donna ha il suo tipo e se non corrispondiamo non abbiamo possibilità
  12. Realtà: Anche voi avete il vostro tipo fino a che scoprite il contrario. La vita non è uno schema e le preferenze sono relative. Quante volte vediamo a una donna mettersi con qualcuno che non corrisponde affatto al suo tipo? C'è la donna che detesta i biondi e appena un anno dopo la vediamo con un tipo occhialuto, magro da far paura e coi capelli color cenere. In realtà nessuna donna può dire con esattezza quello che realmente vuole in un uomo. Le donne potranno soltanto dirvi quello che credono di volere. E questo perché credono di personificare in un modello fisico quello che in realtà stanno cercando in una personalità. Quindi corrispondere o no a un tipo non ha nessuna importanza al momento di sedurre una donna.

  13. Mito: Una bella donna è più difficile da conquistare
  14. Realtà: La facilità di una donna non dipende dal suo aspetto fisico, lo diciamo ovunque in questo sito. Noi conquistiamo le donne alle quali piaciamo, poco importa se sono belle o no. La donna sceglie l'uomo che le piace, non il migliore tra quelli che trova, è un errore pensare che una donna ha maggiori scelte soltanto perché a voi piace di più, oppure perché avete un più gran numero di rivali. Una donna si metterà sempre con l'uomo che riuscirà a sedurla, poco importa il numero di scelte disponibili, è tutta una questione di opportunità, mezzi e situazioni. Quel che è certo è che la bellezza di una donna non è mai la ragione di un successo o di un fallimento. Per saperne di più su questo argomento vedi questa pagina.

  15. Mito: La seduzione dovrebbe essere reciproca e non dovrebbe sempre essere l'uomo a fare il primo passo
  16. Realtà: Di fatto la seduzione è reciproca. Solo che le donne seducono in un'altra maniera. Una donna può sedurre un uomo senza neppure che questi se ne accorga! La donna seduce facendosi desiderare, civettando, stuzzicando e spingendo l'uomo a fare quel famoso passo che forse non avrebbe fatto se non l'avesse trovata attraente se la donna non avesse fatto nulla per sedurlo. Per questa ragione, chi non conosce la seduzione e non si rende conto del ruolo femminile in questa, crede sempre di aver fatto il primo passo quando invece non è così.

    Ovvio, non sempre ci piace una donna perché questa ci ha sedotti volontariamente. La maggior parte delle volte la donna è attraente in generale. Ma quando a una donna piace qualcuno, lo diventa ancora di più verso questo qualcuno. Quindi la seduzione femminile esiste!

    Certo alla fine è l'uomo che deve fare l'approccio. Sarebbe poco interessante per una donna il fatto di sapere che se non prende lei l'iniziativa, allora non c'è niente da fare. Alcune preferiscono addirittura rinunciare al tipo che le piace piuttosto di rischiare. E poi un uomo che non prende l'iniziativa e non seduce è poco attraente, non corrisponde alle prerogative degli uomini interessanti.

    Anche per una donna, non c'è nulla di meglio che farsi fare la corte. Queste sono tendenze che i secoli non le hanno cambiato, in quanto fanno parte della natura e non della cultura. Non possiamo farci nulla, imparate a sedurre e prendeteci gusto!

  17. Mito: Se una donna non ci mostra un interesse marcato, allora non sarà interessata a noi
  18. Realtà: Non sempre è il caso. Non fidatevi troppo dell'umore delle donne o delle loro azioni apparenti. E c'è di più: talvolta una donna vi provoca e vi tratta con freddezza proprio perché le piacete. È contraddittorio, ma le donne sono così. Le donne non sono sempre razionali.

    Inoltre una donna può essere ostacolata da una circostanza qualsiasi o stare semplicemente di mal'umore. Oppure vi sta lanciando dei test. Con il nostro corso di seduzione imparerete a conoscere meglio la natura delle donne e a meravigliarvi meno dei loro comportamenti.

  19. Mito: Se una donna non ci conosce realmente non andrà a letto con noi
  20. Realtà: Non è una regola, spesso, è precisamente l'inverso che succede. Le fantasie femminili dell'avventura con lo sconosciuto sono un caso conosciuto. Per una donna è spesso più facile lasciarsi convincere da qualcuno che non fa parte della sua vita abituale. Per esempio se viaggiate in una città o in un Paese straniero e incontrate una donna, è probabile che questa abbia meno inibizioni nei vostri confronti, dal momento che non vi conosce nessuno, nessuno potrà giudicarla per essere andata a letto con voi. Se invece fate parte del suo cerchio, del suo ambiente di lavoro, di quello dei suoi amici o dei posti che conosce, è più difficile che si dia così rapidamente, ma anche in questo caso, tutto dipende dalle circostanze e dalle vostre abilità.

    Dunque la regola da ricordare è la seguente : pensate sempre in termini di circostanze, non lasciatevi mai influenzare dal senso comune. Agite sempre in confirmità di ciò che trovate potenzialmente vantaggioso. Certo, non è sempre facile capire un'opportunità. Ma è proprio questo che dovete imparare per sedurre e una volta che sarete un seduttore, saprete vedere le occasioni più facilmente.

    Conclusioni

    Se desiderate essere un grande seduttore e imparare qualcosa delle tecniche di seduzione rapida, sbarazzatevi di questi e altri miti pericolosi e di qualsiasi altro pregiudizio che possa frenarvi. È il solo mezzo per ottenere la vita sessuale che avete sempre sognato.

    Il potere della personalità.
grande-pene.com

soloperlei.com