Seguiteci:
Qui esponiamo degli esempi di personalità sfigate che non hanno presa sulle donne e non emanano fascino su di loro. Questi non sono altro che l'essenza di atteggiamenti e di modi di essere che andrebbero evitati a tutti i costi.

Le personalità sfigate con le donne

Anche in questa pagina, come abbiamo fatto con le personalità vincenti, esporremo delle personalità esempio che racchiudono gli aspetti comuni della personalità maschile che non piaccino alle donne. Le 10 personalità non sono altro dunque che una trovata per facilitare l'esposizione. In realtà non esistono un numero determinato di stereotipi sfigati evitando i quali diventiamo automaticamente dei dritti. La realtà non è così semplice e superficiale. Ma si sa che un concetto, non c'è miglior modo di esporlo che attraverso degli esempi. È dunque con questo scopo che abbiamo preparato questa pagina, lo scopo di avere, attraverso dei personaggi identificabili, degli esempi di modi di essere e di agire che non piacciono alle donne e che trovano un semaforo rosso automatico.

Dunque se nel caso delle personalità vincenti si parlava di pattern della seduzione, qui conviene piuttosto parlare di antipattern. Conoscendo bene il concetto generale di quello che non funziona, impariamo praticamente meglio ad avere maggior coscienza di quel che realmente funziona, così vediamo le due facce della moneta. Questo è lo scopo di qualsiasi antipattern, così come lo è di questi esempi.

E finalmente anche in questo caso la lista che segue non pretende riassumere mediante esempi tutti i casi possibili e immaginabili della «sfigaggine», ma solo i fatti essenziali dai quali tutto il resto potrà essere estrapolato. Inoltre, anche qui, i personaggi che seguono sono enumerati in modo del tutto casuale, senza rispecchiare nessun criterio di importanza o di gravità. E abbiamo scelto il numero 10 perché ovviamente è un numero magico e come tale era irrinunciabile.

I 10 sfigati che non piacciono alle donne

1. Il Pretendente per commissione

Il Pretendente per commissione è il classico sfigato che invece di andare direttamente di fronte a una donna per dirle quello che pensa, manda qualcun altro a farlo, cioè che si serve di un tramite, di un ambasciatore per adescare, generalmente mediante messaggi. Questo qualcuno può essere per esempio un'amica di lei e in generale una conoscienza in comune. Da notare che non sempre è così. Cioè, il Pretendente, a volte invece di mandare qualcuno a dire qualcosa a una ragazza, lo fa mandando messaggi. Storicamente era quello che lasciava bigliettini sotto il quaderno, sotto la porta, nella buca della posta o addirittura sotto le radici di un albero. Oggi, con le tecnologie moderne, ha addirittura rinunciato all'elemento sorpresa e al fattore romantico, mandando direttamente email, messaggi sms o via chat, anche quando la distanza non lo giustifica.

L'internauta è un genere di Pretendente per commissione, una subclasse di questi. Attenzione, non tutti quelli che usano l'internet o la tecnologia sono automaticamente Pretendenti per commissione. Cioè usare l'internet come un mezzo di seduzione in più è perfettamente legittimo. È del tutto lecito voler estendere l'arco delle opportunità avvicinando persone che magari nella vita non avremmo mai l'opportunità di incontrare o adescare. La messaggeria elettronica ha dato all'uomo nuove risorse incredibili. È del tutto OK mandare un messaggio elettronico quando le circonstanze o la distanza lo giustificano. Chi fa questo non è un Pretendente per commissione, non necessariamente almeno. Lo è invece chi preferisce comunicare inviando messaggi anche quando potrebbe perfettamente comunicare direttamente, magari rompendo il ghiaccio con un complimento, uno sguardo, una frase acuta.

Ciò nonostante il pretendente per commissione non deve essere confuso con una persona timida. A volte il timido ha qualcosa di romantico e corre dei rischi al di là delle proprie risorse e questo è qualcosa che tutto sommato piace a una donna, senza inoltre dimenticare che la personalità vincente che corrisponde al Cavaliere è spesso timida. La timidezza unita al suo coraggio lo rendono appunto affascinante. In quanto la timidezza nasconde spesso ben altre qualità.

Invece, il Pretendente per commissione non è timido è un ignavo. Oppure è un timido, ma non ha nessun'altra attrattiva. Non piace perché non ha iniziative, non ha il coraggio neppure di fare la corte. Ricordate che, anche se il fatto di poter comunicare a distanza rappresenta una rivoluzione che apre orizzonti inimmaginabili, questa non potrà mai essere alla pari con la presenza personale, la comunicazione diretta, in quanto nella presenza personale esistono una serie di elementi non verbali impossibili da riprodurre via chat o anche via webcam. È la presenza personale che ci permette di esprimere al massimo il nostro fascino, il quale non passa attraverso gli strumenti di comunicazione.

Tornando al Pretendente per commissione, il suo problema non è soltanto una questione di timidezza. I Pretendenti vorrebbero conquistare qualcuno senza correre nessun tipo di rischio, senza esporsi mai.

Le donne non amano affatto questo tipo di personaggi, che sono spesso vittime di quei famosi messaggi anonimi di ragazze che confessano di essere innamorate di loro e che in realtà li stanno solo prendendo in giro. Cercate di evitare il più possibile questa personalità. Non mandate a dir cose che in realtà dovreste dire soltanto voi e riguardano soltanto voi. E il fatto di scrivere messaggi galanti non ha nulla di male ed è anzi molto romantico se fatto al momento giusto e nella circostanza determinata. Ma bisogna farlo giustamente quando è appropriato e non per evitare di esporsi in prima persona. Non siate un Pretendente per commissione.

2. L'Insicuro

Ovvio che l'Insicuro è un altro sfigato. Le donne non amano gli insicuri per definizione. Questi, come il Pretendente per commissione non ama esporsi e non ama correre rischi. Però, a differenza del Pretendente per commissione, l'Insicuro fa dei tentativi concreti con le donne, ma li fa in modo goffo, impacciato, fuori luogo e intempestivo, al punto da far notare immediatamente la sua insicurezza. Cerca degli atteggiamenti forzati per ricevere approvazione, mette in mostra delle qualità che la situazione non dà l'opportunità di dimostrare, è molto ansioso e si vanta spesso per cercare di apparire qualcuno che non è. L'insicurezza non è comunque un momento di debolezza, è piuttosto un'abitudine, una posa. Il nostro consiglio:

Regola Fondamentale Della Seduzione No. 13 Se dovete fare qualcosa, fatelo in modo rapido, deciso e immediato, senza apparire insicuri e senza far trasparire ansia.

Volete mettere in mostra le vostre qualità? Allora ci vuole la pazienza di attendere che la situazione stessa dia l'opportunità di farlo. Se invece siete ansiosi di ricevere approvazione o se avete fretta che le vostre qualità vengano riconosciute anche fuori luogo, allora siete insicuri. L'uomo sicuro di sè invece sa perfettamente che le sue qualità prima o poi parleranno da sole in modo inevitabile e non ha fretta né mostra preoccupazione o dubbi sul fatto che questo succeda. L'Insicuro invece fa tutto il contrario. Per molti è difficile vincere questo problema. Il nostro programma può aiutarvi. Ma sappiate che nulla è magico e che non c'è niente che si possa ottenere senza un minimo di sforzo, di volontà o di lavoro da parte vostra.

3. L'Ambiguo

Peace & Love è una bella teoria in tempo di guerra, ma è un pò da mosci in tempo di pace. L'ambiguo è un personaggio poco maschile, come certi hippies, certi naturalisti, uomini che non hanno mai avuto ben chiaro il loro ruolo maschile rispetto a quello femminile e non sanno comportarsi come un uomo dovrebbe comportarsi. Confondono la parità dei sessi con l'uguaglianza del genere sessuale, credendo che non ci sono differenze tra uomo e donna e rinunciano quindi a dar mostra delle caratteristiche tipicamente maschili che piacciono alle donne.

Si sa, una delle cose che attirano di più in una donna è appunto la sua femminilità. Più una donna è femminile, più attrae, non importa la bellezza. Una donna più femminile, anche se meno bella, tira di più. Nello stesso modo, le donne sono attratte da uomini che dimostrano masculinità, non da quelli che si sentono uguali alle donne e che si comportano appunto in modo poco maschile, senza per questo essere omosessuali.

L'uomo che è a rischio di essere un Ambiguo è spesso qualcuno che ha vissuto tutta la vita sotto la protezione della famiglia, un individuo che è stato molto viziato nell'infanzia e nell'adolescenza e che, nella vita adulta, appare appunto come un debole, in quanto non ha mai avuto l'opportunità di temprare il suo carattere con la forza e la determinazione con la quale un maschio che ha invece passato per dure prove ha dovuto sviluppare. Si tratta dunque di un uomo che non ha mai avuto bisogno di indurirsi, di sviluppare questa grinta che contraddistingue l'autentico maschio.

Un uomo ambiguo non piace alle donne precisamente perché non inspira fiducia in queste, non è in grado di garantire il senso della protezione e della sicurezza per le quali molte donne si sentono attratte. Un uomo così deve dunque lavorare sul piano personale e imparare ad affrontare i problemi della vita senza dover fare ricorso alla protezione della mamma.

A volte le personalità perdenti possono essere confuse con quelle vincitrici, in quanto hanno dei punti comuni. In un certo senso, l'Ambiguo somiglia al Compiacente o Assecondante, anche se è privo delle caratteristiche che rendono questi interessante. La differenza è che l'Assecondante mantiene comunque una personalità forte, da guida, un ruolo che è stato già tacitamente aggiundicato. Mentre l'Ambiguo è soltanto qualcuno che non fa differenza tra ruolo maschile e femminile. Abbiamo visto come John Lennon era probabilmente un Assecondante. Ma questi aveva al tempo stesso caratteristiche e atteggiamenti da Ambiguo. Soltanto che era John Lennon e se lo poteva permettere. A voi, un tale ruolo non verrebbe a genio.

4. L'Ignorante, il presuntuoso

Non c'è nulla di male ad essere ignorante e non è una colpa quando la vita non ci ha dato l'opportunità di sviluppare un sapere e un'intelligenza di spicco. Quando invece siamo ignoranti e ci crediamo superiori, questa si è una colpa, è una colpa perché si impedisce di migliorare e ci fa risultare come degli autentici sbruffoni agli occhi delle donne. Si tratta del tipico gradasso, dello spaccone che crede di essere il bullo della situazione e a volte rischia addirittura di cadere nel personaggio dell'Insicuro.

Le donne non amano gli uomini che vivono soltanto per mangiare, bere birra e riprodursi. Le donne amano gli uomini che hanno un fascino, una personalità sviluppata e un minimo di doti intellettuali o fisiche, ma soprattutto uomini in grado di trasmettere emozioni. Se siete soltanto uno spaccone, non adrete lontano. Al massimo se avete qualche muscolo e un buon aspetto fisico potreste avere qualche punto iniziale a vostro favore. Ma fino a che punto? Il mondo è pieno di altri uomini che sono anch'essi muscolosi e di bell'aspetto e possibilimente con altre qualità.

Evitate dunque di essere un ignorante e un presuntuoso. Se non avete avuto nella vita molte opportunità di sviluppare un fascino è il momento di cominciare a farlo, non è mai troppo tardi.

5. L'Immaturo

La maturità è sexy e piace alle donne. Per questo le ragazze cercano sempre di mettersi con uomini più grandi di loro, talvolta addirittura più vecchi. La donna, per natura, matura prima dell'uomo. Quindi non ama generalmente i suoi coetanei e ancor meno perdona coloro che sono poco maturi e sono dunque inadatti a proteggerle o per lo meno a dar loro sicurezza, che, come abbiamo visto nella pagina sulle basi della seduzione, è la cosa che le donne cercano di più negli uomini.

C'è un detto che dice al dormire con un moccioso, ci si risveglia pisciate, questo detto non è molto comune in Italia ma esprime comunque un concetto importantissimo. Certo ci sono donne che si sentono attratte da uomini più giovani di loro o possono talvolta avere dei rapporti con questi. Ma non si tratta della gran maggioranza dei casi. Qui ci preme soprattutto quello che piace o che non piace alla maggior parte delle donne, non ai casi specifici o alle eccezioni.

Ad ogni modo, qui non stiamo parlando di differenze di età, anche se questo può entrare in linea di conto. Esiste un personaggio che corrisponde all'Immaturo che reclama il suo pieno statuto.

Qui per maturità ci riferiamo inoltre a una maturità in senso di fascino, perché ci sono modi e modi di essere maturi e bisogna appunto evitare quel tipo di maturità che annoia. In generale comunque è ancora meglio evitare di essere Immaturi, vale a dire uomini che non hanno mai fatto prova di maturità neppure rispetto alla loro età.

6. Il Codardo

Per codardo, qui non si intende precisamente l'uomo che ha paura di "fare a botte". La codardia è presa in modo lato, cioè, si parla soprattutto dell'uomo che non vuole correre rischi non soltanto con le donne, ma in nessuna sfera della vita.

La paura è un'emozione umana del tutto legittima. Tutti abbiamo paura. Quel che distingue un codardo da un uomo coraggioso non è il fatto che il coraggioso ignori la paura, ma il fatto che questi è in grado di controllarla e di vincerla. Quel che è condannabile nel Codardo non è il fatto in sè di avere paura, ma è piuttosto l'atteggiamento, la personalità da codardi, il fatto che conduce una vita mediocre e non ha nessuna ambizione di emergere. È uno che potrebbe avere di più ma che non si fa mai avanti per paura delle conseguenze. La prudenza è buona quando non è eccessiva e quando è corroborata dal realismo. In breve, il Codardo è l'esatto contrario dell'Avventuriero. Non attira le donne, non le incuriosisce, non le eccita. Non siate codardi e assumetevi dei rischi se volete avere successo con le donne e nella vita in generale.

7. Il Supplicatore, il Leccaculo

Il supplicatore è il classico tipo che chiede i favori delle donne precisamente come se questi fossero "favori". Non è timido, ma pretende di rimorchiare in modo assolutamente indignitoso. Cioè, magari, alle prese con una ragazza dice cose come : "e dai, ti prego, vieni a stare con me, ma che ti costa, ecc.". È un tipo che sta sempre dietro tutte le gonnelle e non ne strappa mai una. Precisamente per la sua stessa natura da "leccaculo", non ha presa sulle donne, non ha fascino, non le attira e talvolta reca loro anche un notevole disturbo. È uno che sempre dà l'impressione che è da vent'anni che non vede una donna.

Che lo crediate o no, di questi tipi ne esistono abbastanza.

In questa categoria entrano anche i tipi appiccicosi. Un appiccicoso è qualcuno che si fa vincere dal fascino di qualsiasi donna e ne è succube, non riesce a stare al di sopra del suo desiderio, se ne avesse l'oppurtunità agirebbe come un cane che invece di sedurre una donna con superiorità e virilità va direttamente ad annusarle il culo.

Con questo tipo di personalità le donne hanno l'impressione non soltanto di stare alle prese con qualcuno che si sente inferiore, ma addirittura con qualcuno che le considera tutte come oggetti sessuali e che non sa imporsi, non sa condurre con dignità e con decisione il proprio desiderio, ma ne è vittima.

Evitate a tutti i costi di essere un supplicatore. Una donna si conquista, si prende, non si supplica.

8. Il Polemico

Il Polemico è un uomo negativo, che passa la vita a criticare tutto e tutti. Con la scusa di essere un incompreso è in realità un medicore che ricorre alla carta della giustificazione e del vittimismo. Sebbene bisogna conoscerlo un pò prima di rendersi conto di questa sua negatività, tuttavia è proprio quest'ultima che il più delle volte lo porta all'insuccesso.

La sua stessa visione negativa del mondo, infatti, gli toglie ogni slancio. È troppo depresso per trovare lo spirito opportuno che si richiede in una qualsiasi seduzione. Le donne non amano stare ai fianchi di uomini depressi, in quanto un uomo depresso non offre nessun conforto.

Il principale problema del Polemico è che consuma tutte le sue energie nel criticare senza lasciare spazio a cose più costruttive e positive. Questo personaggio emana un'energia negativa e questa è percepita ed evitata da tutti.

Attenzione, avere spirito negativo non è soltanto questione di atteggiamento. Può facilmente convertirsi in un vizio, in una patologia dalla quale è difficile liberarsi. Se avete questa tendenza, cercate di lavorare in modo da evitarla a tutti i costi. Dedicate tutta la vostra concentrazione, attenzione ed energia a costruire e non a polemizzare. Non siete un avvocato e neppure un politico (i quali polemizzano per lavoro e non a causa di problemi personali). Siate costruttivi e dimenticate le polemiche innecessarie.

9. Il Razionalista, il Calcolatore

È un uomo privo di iniziative, che calcola le conseguenze di qualsiasi cosa e non è sufficientemente spontaneo. Inoltre vuole sempre razionalizzare qualsiasi cosa, per lui non esistono emozioni e difatti cerca continuamente di dare spiegazioni razionali a ogni sua debolezza. Ricordatevi però che le donne non vi amano soltanto per la vostra belle mente, ma soprattutto per la vostra capacità di trasmettere emozioni. Alla lunga o alla corta, il Razionalista annoia tutte le donne che gli stanno intorno e anche gli uomini.

Il Razionalista non sa sedurre precisamente perché deve dare a qualsiasi cosa una spiegazione razionale. Per definizione non ammetterebbe appunto il genere di cose, di emozioni e di qualità che un seduttore deve possedere e padroneggiare.

10. L'Intellettuale

Qui ci riferiamo realmente all'atteggiamento da intellettuale e non al fatto di per sè stesso di essere intellettuale. Si può perfettamente essere intellettuali e usare la propria intelligenza, istruzione o cultura in modo da apparire interessanti e costruttivi. Di fatto, tutte le volte che un individuo risulta estremamente interessante è perché dietro a questo c'è quasi sempre una grande istruzione o cultura, o entrambe. Non bisogna dunque confondere tra il fatto di essere intellettuali in modo interessante e quello di fare gli intellettuali.

In altri termini, dobbiamo usare l'intelligenza senza avere l'atteggiamento o la personalità da intellettuali, se il gioco di parole rende l'idea.

Ma sopra ogni altra cosa, l'Intellettuale è antipatico, pignolo, pedante, tedioso, freddo e legnoso. Non è abbastanza uomo da essere un Macho e non è abbastanza interessante da essere uno Stabile o un Avventuriero. Insomma, non è il tipo di roba dietro alla quale vanno le donne. Se siete degli intellettuali, siatelo in modo attraente. Non c'è nulla di male a sapere le cose e ad avere una cultura, ma non dovete cadere mai nella trappola di assumere atteggiamenti intellettualistici.

Conclusioni

Tirando le somme anche qui, a prescindere da queste personalità esempio bisogna imparare a riconoscere gli aspetti della personalità che non piacciono alle donne: le donne non amano in generale individui poco maschili, noiosi, insicuri, polemici, calcolatori, privi di iniziative, conformisti, pigri, viziati, deboli, adulatori, viscidi, immaturi o inaffidabili. La timidezza è tollerata soltanto quando nasconde lati romantici e interessanti, mentre non bisogna abusare di intelligenza e istruzione sotto pena di diventar pedanti. Questa è tutto sommato la lezione da ricavare sugli aspetti della personalità maschile che non piacciono alle donne.

Guida pratica alla seduzione.

Ingrandisci il tuo pene con tecniche naturali al 100%



Programma di sessualità femminile per le donne e gli uomini che le amano