Seguiteci:
Il programma che presentiamo è ben lungi dall'essere un semplice manuale. Non si seduce con i manuali, ma mettendo in pratica una serie di principi e di abilità personali che devono adattarsi a ogni circostanza.

Sedurre, un'arte personalizzata

Sedurre è più di ogni altra cosa un'arte individuale. Di tanto in tanto si vedono manuali di seduzione su internet. Questo non è il nostro scopo. Non si seduce con i manuali, ma mettendo in pratica una serie di abilità personali e di nozioni generali che devono continuamente adattarsi a ogni circostanza con creatività, buon senso e buona dose di personalizzazione. Non si seduce neppure con l'ipnosi. Il nostro programma è totalmente privo di queste teorie metafisiche.

Apprendere la seduzione non consiste affatto nell'imparare a dire delle frasi tipiche o di assumere atteggiamenti o pose prestabilite. Inoltre, ottenere un numero telefonico non è sufficiente per considerare una ragazza conquistata. E non si tratta neppure di andare a cercare sul manuale come bisognerebbe comportarsi per ogni data situazione. Lungi da noi l'idea di offrire un manuale. Non solo perché, per descrivere tutte le situazioni possibili, dovrebbe essere così lungo e tedioso da diventare inutile, ma anche perché, in fin dei conti, che soddisfazione ci sarebbe a portarsi a letto una donna con l'aiuto di un manuale? Vi piace fare sesso senza provare nulla? Se c'è una cosa bella è conquistare con la propria arte, con il proprio fascino, riuscire ad arrivare con il proprio cervello laddove altri possono non arrivare.

Sedurre consiste intanto nell'evitare certi errori tipici el al tempo stesso sfruttare i punti più forti della propria personalità, in modo che le donne ci vedano diversi e non come i soliti sfigati o, ancor peggio, morti di figa. Consiste inoltre nel conoscere i principi di base dell'arte della seduzione, che non sono molti. Ogni arte ha le sue fondamenta e le sue regole fondamentali. La musica ha soltanto 12 note tra toni e semitoni, eppure con queste 12 note si possono comporre un'infinità di cose. Tutte le cose organizzate, anche le più complesse sono riducibili a pochi fattori elementari. Anche la seduzione ha i suoi. Una volta che questi principi vengono interiorizzati, tutto il resto dipende dal vostro talento e dalla vostra determinazione.

In questa pagina illustreremo alcuni esempi di errori, di principi e di punti positivi, in modo da dare una migliore idea dello spirito del nostro programma.

Gli errori commessi dagli uomini nel sedurre non sono molti ma sono molto ricorrenti. Innanzitutto smettetela di essere ossessionati dalle donne e dal sesso. Non passate la vita a dare la caccia alle donne. Cercate di avere svariati interessi e hobby che vi appassionano, questo non solo con lo scopo di ridurre la vostra ansia, ma anche di rendervi più interessanti in generale.

Non mostratevi affamati e neppure servizievoli. Uno degli errori più gravi che un uomo possa commettere è rinunciare a fare quello che vuole o essere quello che è per accontentare qualcuno. Un uomo interessante deve darsi il suo giusto valore e il rispetto di sè, in quanto per essere rispettati bisogna innanzitutto rispettarsi, anche a costo di dire di no e di perdere chi ci interessa. Le donne vogliono dominare gli uomini e per questo sono sempre state attratte da coloro che non possono dominare. Se dimostrate di essere qualcuno che è disposto a perdere tutto pur di non mettere in gioco il rispetto di sè stesso, farete sicuramente colpo. Anche se è bella, intelligente, brava al letto o meravigliosa in qualsiasi altro senso, dovrete dimostrarvi pronti a perderla se ciò che ritenete giusto è a repentaglio o se vi trovate in situazioni da non poter trattare con lei senza perdere il rispetto di voi stessi. Questo principio è molto importante perché vi evita di perdere tempo e vi assicura il rispetto, e chi dice rispetto dice successo.

Un altro errore comune è quello di considerare soltanto i rischi di un approccio. Molti uomini al momento di abbordare una donna si chiedono "e che succede se mi dice di no, se faccio la figura del ridicolo?". Molti sono quelli che si concentrano soprattutto su quello che possono perdere o su cosa succede se non vincono. Prima di tutto, considerate una cosa: se non tentate, avete già perso, è già no, è già finita. Quindi, no per no, perché non tentare? Ok, suona semplicistico, mettiamola su un altro piano: invece di concentrarvi sui rischi concentratevi sul risultato. Quando vedete una donna che vi piace, pur valutando inizialmente i rischi, concentratevi solo sulla vittoria finale. Pensate a quello che desiderate, a come sarebbe stare insieme a lei, a quello che sentireste vedendola nuda, baciandola ovunque, avendola tra le vostre braccia. Pensate alle sensazioni che provereste. Ogni volta che fate un approccio pensate alla positività del risultato e lottate in funzione di questa.

Quando desiderate qualcosa dovete dirlo e basta. Molte donne fanno la scena. Si fingono scandalizzate, dicono "che? ma sei pazzo?", o fanno espressioni meravigliate, questo con lo scopo di mettervi alla prova, di farvi sentire a disagio, per vedere se vi scoraggiate, se vi sentite ridicoli al punto da desistere e inventare una giustificazione o una scusa. In quel caso dimostrereste di essere poco sicuri di voi, di essere qualcuno che non sa quello che vuole o che non vuole veramente quel che sta dicendo di volere. Che cosa ci si può aspettare da un uomo così? Le donne vi metteranno sempre alla prova. Se dite qualcosa che desiderate, anche al momento sbagliato, non potete tirarvi indietro una volta detta. Se le dite che volete andare a letto con lei e lei si dimostra meravigliata, non potete tirarvi indietro, dovrete anzi essere ancora più audaci, dimostrando sicurezza in quel che volete senza mostrare il minimo timore. Questo l'ecciterà. Certo tutto dipende dalle circostanze, potete insistere o non insistere a seconda del caso, ma dovrete sempre mantenervi fedeli a quel che dite e se non siete sicuri non ditelo affatto, ma una volta detto andate fino in fondo.

Anche per quanto riguarda telefonate e appuntamenti esistono vari errori da evitare. Innanzitutto evitate i dettagli inutili. Anche se la chiamate per una settmana trovando il telefono occupato o non trovandola a casa, fate come se chiamaste sempre per la prima volta, cioè come se niente fosse. Inoltre siate sempre precisi nello stabilire appuntamenti. Non siate vaghi e imprecisi, invece di chiederle "cosa fai sabato prossimo?" o "quando sei libera?", chiedetele piuttosto "ci vediamo sabato sera? Ti vengo a prendere e andiamo al luogo xyz". Fate quest'ultima affermazione agendo subito come se vi avesse detto di si. Dopo averlo detto aspettate la sua reazione. Certo se tarda molto a rispondere o inventa una scusa, allora è segno che non è interessata. Di solito quando una donna vorrebbe uscire ma è occupata propone una soluzione alternativa del tipo "sabato non posso, ma perché no domenica". Cioè ti dice subito quando potrebbe. Se invece si mantiene sul vago, e dice qualcosa del tipo: "sabato non posso ma possiamo vederci un'altra volta", allora ha tutta l'aria di essere un rifiuto elegante.

Un'altra cosa alla quale bisogna stare attenti è quando vi chiedono una conferma, per esempio qualcosa come "va bene sabato, mi chiami comunque venderdì per confermare?". Attenzione trappola in vista. Può darsi che non sappia ancora che cosa farà sabato. Oppure può darsi che stia aspettando un occasione migliore di uscire con qualcuno che le piace di più. Per ridurre il rischio di queste risposte, bisogna intanto ridurre l'intervallo tra la chiamata e l'appuntamento. Se volete vederla sabato, chiamatela giovedì o venerdì, così renderete questa scusa praticamente inverosimile. E poi bisogna vedere con che tono ve lo dice. Se l'intervallo tra la chiamata e l'uscita è corto e la notate un pò evasiva, allora la risposta da dare è questa: "chiamarti venderdì? Non mi pare una buona idea. Vediamoci un'altra volta, quando avrai meno impegni". In questo modo, anche se lei aveva intenzione di prendervi in giro, capirà che siete un uomo vero e diventerà subito molto più interessata. Richiamatela dopo qualche giorno per tastare il terreno e se dovesse ancora stare sulle sue, bè, scaricatela!

Le cose da dire a una donna? Certo il nostro programma può fornire qualche frase spiritosa e galante per attaccar bottone, complimenti più o meno originali. Ma il punto chiave non è questo. Potete dire qualsiasi cosa. L'importante è come lo dite. Il tono della voce, lo spirito con cui lo dite, i gesti extraverbali, il grado di sicurezza che trasmettete. Dovete mostrarvi unici fin dal principio per far colpo.

Tutte le volte che parlate con una donna al telefono, cercate di scaricarla non appena avete ottenuto quel che volete. Per esempio, una volta che avete stabilito un appuntamento è inutile continuare a parlare magari al rischio di dire stupidaggini. Ricordatevi che la presenza personale ha un potere seduttorio molto maggiore rispetto a qualsiasi chiamata o chat. Fareste meglio a parlare con lei quando vi incontrerete, soprattutto se non siete mai usciti insieme. Molto meglio parlare di persona e andare al dunque appena possibile piuttosto che passare lunghi minuti al telefono, totalmente improduttivi. Se siete a mille chilometri di distanza, una lunga conversazione telefonica potrebbe anche andarvi bene, ma perché perdere tempo al telefono quando potete parlarle di persona?

Se desiderate andare subito al dunque, cercate di avere subito un appuntamento, di chiamarla subito, di battere il ferro quando è caldo. Se invece desiderate qualcosa un pò più a lungo termine, allora potete aspettare qualche giorno pirma di chiamarla o magari datele un appuntamento dilazionato, ma non troppo. Entrambi i metodi funzionano e sono in funzione delle vostre convenienze.

Raccomandazione: quando chiamate una donna per prendere un appuntamento non lasciate mai messaggi sulla segreteria telefonica e non usate mai qualcun'altro come tramite. Le donne non chiamano mai al telefono a uomini sconisciuti con i quali non hanno già una certa confidenza. Se quindi lasciate un messaggio, l'obbligate in un certo senso a richiamarvi, cosa che probabilmente non farà costringendo voi a richiamarla, facendo di conseguenza la figura dell'affamato. Il fatto di lasciare un messaggio, un biglietto o di chiederle un appuntamento attraverso una sua amica, per esempio, vi farà sicuramente perdere il primo round, con notevoli difficoltà di recupero. In questi casi anche l'uomo più interessante o affascinante avrebbe serie possibilità di perdere la partita.

Evitate a tutti i costi di mostrare ansia, insicurezza o bisogno. Al contrario, senza cadere nella volgarità, dovrete avere la faccia tosta sempre, la cosiddetta faccia da schiaffi. Più sarete audaci, maggior successo avrete. Se vi mostrate preoccupati o insicuri, le donne prendono subito il sopravvento. Difatti come può una donna mostrarsi interessata a un uomo che ha paura di lei? Uomini che non si farebbero mai mettere i piedi in testa da altri uomini, si dimostrano dei burattini puerili di fronte a certe donne. Questo non può succedere. Al contrario se vi mostrate noncurante, indifferente, deciso in quello che vorrete, sarete voi a metterla in imbarazzo. Sarà lei a non saper più cosa fare e a sentirsi ridicola. Ricordatevi che in queste cose non vince chi ha ragione ma vince chi è più sicuro di quello che dice. Potete dire anche la cosa più assurda, ma se la dite con la più grande sicurezza saranno gli altri che cominceranno a dubitare.

Certo ci sarebbe ancora moltissimo da dire sulla seduzione, sulla personalità e sui modi di essere efficaci per conquistare. Ma lo spazio è limitato, tutto il resto fa parte del programma.

Meccanismi dell'attrazione

Ingrandisci il tuo pene con tecniche naturali al 100%



Programma di sessualità femminile per le donne e gli uomini che le amano