Seguiteci:
Il linguaggio del corpo comprende l'universo della comunicazione extraverbale ed è tremendamente utile non solo per i seduttori, ma nella vita in generale.

Che intendiamo per linguaggio del corpo e comunicazione extraverbale?

Ogni volta che comunichiamo con qualcuno lasciamo sempre un'impressione, sia la prima volta o no, anche se la prima volta è più forte. E quest'impressione non dipende soltanto da quel che diciamo e neppure da come lo diciamo. Dipende anche da come ci muoviamo, da come ci sentiamo, da come guardiamo il nostro interlocutore, dai gesti che facciamo e da parecchie altre cose che fanno di una conversazione, una "conversazione piena".

Per questa ragione ogni volta che qualcuno vuole comunicare con voi per una cosa importante preferisce vedervi di persona e non si accontenta di un email o di una chiamata telefonica. E anche per questa ragione il chat e l'email non saranno mai sufficienti per conoscere qualcuno. Alla fine dovrete verderlo di persona se volete conoscerlo veramente.

È ovvio, il linguaggio verbale è soltanto una piccola parte di quel che trasmettiamo ai nostri simili ogni volta che abbiamo a che fare con qualcuno.

Oggigiorno, soprattutto dopo l'avvento di internet, la comunicazione ha preso un aspetto sempre più astratto. Per molto tempo c'è stata la scrittura come mezzo di comunicazione a distanza, successivamente sono stati ideati mezzi più sofisticati, come il telegrafo o il telefono. E infine è venuta la telefonia cellulare, seguita quasi immediatamente dall'internet, il mezzo di comunicazione più completo e più elaborato di tutti gli altri, dal momento che serve allo stesso tempo da corrispondenza (email), da telegrafo (scambio di frasi brevi, chat), da telefono (chat vocale, telefonia virtuale) e, superando tutti i mezzi apparsi in precedenza, da videofono (conferenza video o web cam). Tuttavia rispetto al dialogo tra persona e persona, nessuno di questi mezzi è qualitativamente paragonabile con la comunicazione diretta, faccia a faccia.

Il chat va molto di moda e se è tanto di successo non è per colmare lacune di comunicazione, ma piuttosto perché permette di conoscere persone che nella vita non avremmo mai incontrato, ma è anche utile per filtrare la nostra insicurezza, le nostre timidezze, insomma, è qualcosa che sta al servizio della nostra pigrizia. Ma questo non significa che possa sostituire la comunicazione diretta tra persone. Anche coloro che si conoscono via chat, prima o poi dovranno incontrarsi se pretendono di avere un rapporto che abbia un senso.

L'internet rappresenta un grande vantaggio per mettere in comunicazione delle persone che non si conoscono e sappiamo benissimo che la comunicazione tra sconosciuti è difficile senza un mezzo intermediario che la faciliti. È per questa ragione che usiamo l'internet per conoscere. Non l'utilizziamo perché sia superiore come mezzo di comunicazione. Non arriva a uguagliare la presenza, ne è soltanto un preludio. Persino il video chat non ha nulla a che vedere con la comunicazione di persona. Per quanto la tecnologia avanzi, non sarà mai la stessa cosa, né dal punto di vista concreto, né da quello psicologico. Senza contare che il mezzo tecnologico è ancor lungi dall'essere realistico. Anche l'alta definizione, supera la realtà, fa spesso di questa una rappresentazione ideale, dunque, neppure quella è realtà.

Certamente, con questo non intendiamo dire che la comunicazione online sia qualcosa di negativo, anche se questa è sicuramente suscettibile di trasformarsi in un vizio e dovremmo limitarne gli eccessi. È semplicemente un mezzo in più che ci dà possibilità addizionali di conoscere persone. Il nostro potere sociale è dunque molto superiore rispetto a quello che esisteva nell'era pre-internet, così come quello dell'era pre-internet lo fu rispetto a quello dell'era pre-telefono, anche se non in questa proporzione. L'internet è geniale per conoscere persone, ma non può essere l'unico, il solo mezzo senza il quale non faremmo nulla. Qui sta la differenza. Nello stesso modo dei soldi, l'internet è un ottimo servitore ma un pessimo padrone.

Cos'è il linguaggio del corpo e la sua importanza

Il linguaggio del corpo interessa l'universo delle cose non dette e della comunicazione extraverbale, ma anche il nostro modo di trasmettere sia emozioni che energia. Perché il linguaggio del corpo è importante? Possiamo voler apparire in un certo modo, ma sono i nostri gesti involontari che tradiscono quel che siamo realmente, come siamo fatti e come ci sentiamo in un determinato momento. Sarebbe dunque impensabile lavorare sulla propria personalità per renderla più attraente senza non solo conoscere il vocabolario della gestualità, ma padroneggiarlo. Difatti che vi sta di fronte è in grado di leggere il linguaggio del vostro corpo senza rendersene conto. Ma voi non potrete trasmettere quel che vorrete involontariamente, se desiderate dare un'impressione e convincere con quest'impressione e questo linguaggio nascosto, dovete conoscerlo a fondo, non soltanto per avere il controllo di come apparite agli altri, ma anche per leggere il linguaggio degli altri determinando le loro vere intenzioni e le loro vere sensazioni. Inoltre non vi basterà l'istinto per capire meglio gli altri, perché il vostro scopo è studiarli, non avere una semplice impressione su di loro.

Abbiamo visto come gli uomini sicuri di sè stessi abbiano maggior successo con le donne e abbiamo anche visto tutte le altre caratteristiche tipicamente maschili che fanno colpo su di queste. La prima impressione è la più importante ed è quella che spesso determina o no il successo. Stiamo parlando di prime impressioni, cioè di quel che provano le donne vedendoci semplicemente, senza neppure aver parlato con noi (oppure durante la prima conversazione). Evidentemente il modo che abbiamo di muoverci, di camminare, di appoggiarci, di guardare intorno, di toccarci (e toccarla), di inclinarci e via dicendo denotano la nostra sicuarezza o la nostra insicurezza a seconda di come lo facciamo! Questo le donne (e le persone in generale) lo vedono istintivamente, senza bisogno di conoscere il linguaggio del corpo. A seconda di quello che fate, percepiranno la vostra sicurezza o la vostra insicurezza e si faranno la prima impressione su di voi, impressione che può essere positiva, negativa o neutra. Daranno un giudizio senza neppure saperlo perché ognuno è portato a giungere a conclusioni sull'ambiente che lo circonda.

Ebbene, il vostro modo di apparire agli altri dipende dai vostri gesti involontari ancora più che dalle vostre parole o dai vostri atteggiamenti!

Linguaggio extraverbale e lateralizzazione cerebrale

Inoltre c'è un'altra cosa che ci caratterizza: i due emisferi del cervello umano, le loro proprietà e il modo in cui vengono usati. Da decenni la neurscienza, la psicologia e l'investigazione scientifica hanno dimostrato che ogni emisfero cerebrale controlla il lato opposto del corpo, per esempio l'emisfero destro controlla il lato sinistro del corpo e viceveresa. Inoltre si crede che in ogni emisfero esiste la predominanza di certe caratteristiche e funzioni cerebrali a seconda se la persona è destra o mancina. Generalmente, per una persona destra, l'emisfero sinistro governa il raziocinio, la logica, il linguaggio, il ragionamento, il tatto, il desiderio sessuale e, in generale, tutto ciò che è concreto, logico e razionale. Mentre quello destro (o comunque opposto a quello razionale) controlla tutto ciò che è irrazionale, astratto ed emotivo, come l'intuito, l'istinto, il sonno, l'amore (non il sesso), l'astrazione, l'arte, la creatività, il riconoscimento facciale, il sentimento e via dicendo. In persone ambodestre, tali caratteristiche possono essere gestite da uno come dall'altro emisfero.

Ovviamente entrambi gli emisferi sono capaci di sviluppare tutte queste caratteristiche, il linguaggio non sta sempre a sinistra e l'arte non sta sempre a destra, ma con lo sviluppo del cervello, certe caratteristiche assumono le loro zone di predominanza e si pensa che le capacità concrete siano sempre gestite da una zona opposta rispetto a quelle astratte.

Quando uno dei due emisferi è un funzione e una delle loro caratterisiche viene usata, l'altro è inattivo, per cui è molto difficile che i due emisferi lavorino simultaneamente, in qualunque cosa facciamo, uno dei due ha sempre la prevalenza sull'altro in un momento dato. Ecco una dimostrazione elementare: provate a descrivere con le dita (o con i piedi) dei cerchi in direzioni opposte, cioè, per esempio, muovendo la mano sinistra in senso orario e quella destra in senso antiorario. È un movimento difficile da fare perché stiamo cercando di usare i due emisferi allo stesso tempo.

Quindi, per il linguaggio del corpo, se facciamo qualcosa con la mano destra, se guardiamo verso destra, se incliniamo la testa verso destra e via dicendo, stiamo agendo usando l'emisfero sinistro. E viceversa. E anche questo è un segno indicativo dell'alfabeto del nostro corpo, un alfabeto che non mente e che, per chi sa leggerlo, rappresenta importanti fonti di informazione. Se una persona sta dicendo qualcosa usando una caratteristica emotiva, farà dei gesti o muoverà degli arti in direzione opposta all'emisfero che in quel momento sta funzionando. Quindi con un pò di pratica e di osservazione arriverete facilmente a capire se qualcuno sta dicendo o facendo qualcosa usando il raziocinio, oppure se lo sta facendo in funzione dalle sue emozioni.

E alla fine si può arrivare a poter stabilire, almeno in modo approssimativo, se una persona sta mentendo, se crede in quel che dice o sta dicendo qualcosa per giustificarsi o, in funzione delle circostanze, se i suoi atteggiamenti denotano attrazione o rifiuto, fiducia o diffidenza, interesse o noia, malizia o spontaneità e via dicendo. Tutte queste informazioni si rivelano estremamente utili all'ora di sedurre perché ci permettono di capire meglio, attraverso il linguaggio del corpo, come questa persona si sente e che tipo di emozioni sta provando.

Tirando le somme

Quindi in definitiva il linguaggio del corpo è uno strumento a doppio senso. Possiamo padroneggiarlo per non tradire emozioni che non vogliamo trasmettere, per dare una migliore impressione o per sentirci più sicuri e trasmetterlo agli altri (anche se lì dobbiamo anche crederci, non basta saper recitare). Inoltre possiamo impararne tutti i segreti per capire meglio le persone e sapere in ogni momento il più possibile come si sentono e cosa provano realmente, anche se da fuori agiranno con totale ipocrisia, dissimulazione, malizia o riservatezza.

Il nostro programma contiene una sezione completa dedicata al linguaggio del corpo e abbiamo in progetto di ampliarla ultieriormente. Verranno descritti tutti i gesti e i segnali interpretabili con il loro significato e imparerete anche a distinguere se un atteggiamento sarà dettato dal raziocinio o dalle emozioni in funzione del vostro interlocutore. Per esempio non sapete se il senso della logica di qualcuno è destro o sinistro. Ma dopo un pò di comunicazione, se saprete leggere i suoi atteggiamenti apprenderete anche quello e saprete distinguerlo in ogni persona che vorrete studiare.

Il linguaggio del corpo è un soggetto vasto, ma è molto interessante e tremendamente utile, vale la pena studiarlo perché vi sarà utile nella vita in generale e sarà di rigore se volete sedurre bene. Un seduttore può essere un buon seduttore anche senza conoscere il linguaggio del corpo. Ma conoscendolo, sarà un grande seduttore.

Come e dove conoscere.

Ingrandisci il tuo pene con tecniche naturali al 100%



Programma di sessualità femminile per le donne e gli uomini che le amano